Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Teatro in Toscana: gli spettacoli e gli eventi online dal 10 al 17 aprile

10 Aprile 2021 - 17 Aprile 2021 ore 23:59

AREZZO

Occident Express

Una straordinaria occasione per Officine della Cultura, che vede due sue produzioni trasmesse su Rai5. I due eventi  fanno parte della serie di appuntamenti teatrali, in onda il sabato in prima serata, che vedono protagonista Ottavia Piccolo, una delle attrici più amate della scena italiana, e che rendono conto del suo ormai decennale sodalizio con il drammaturgo Stefano Massini: un cammino teatrale condiviso che ha raccontato alcune delle più acute emergenze civili, sociali e politiche del nostro presente.

Sabato 10 aprile alle ore 21.15 si comincia con  il film tratto dallo spettacolo ‘Occident Express (Haifa è nata per star ferma)’, prodotto da Officine della Cultura insieme al Teatro Stabile dell’Umbria. Girata all’interno del Teatro Petrarca di Arezzo grazie al contributo di Comune e di Fondazione Guido d’Arezzo, questa versione cinematografica è stata presentata a settembre nella 77ª Mostra del Cinema di Venezia. Per Officine della Cultura ’Occident Express’ sarà una vetrina sotto tanti aspetti: ad iniziare dalla firma di Simone Marcelli alla regia, dalle musiche dell’OMA e dalla presenza in scena dei suoi musicisti, parte narrante delle vicende dell’anziana Haifa interpretata da Ottavia Piccolo

Sabato 17 aprile alle ore 21.15 si prosegue con la programmazione di ‘Il sangue e la neve: memorandum teatrale su Anna Politkovskaja’, trasposizione per lo schermo diretta da Felice Cappa dello spettacolo ‘Donna non rieducabile’ prodotto dalla cooperativa aretina.

I due spettacoli saranno visibili in prima visione su Rai5, a cura di Rai Cultura.

Z Generation meets Music

Al via il nuovo format a firma Officine della Cultura, Arezzo Che Spacca e Farrago Produzioni che si propone tre obiettivi: dare visibilità ai progetti emergenti, sostegno al cantautorato, valorizzazione alle nuove proposte musicali. Due appuntamenti in streaming, dedicati alla Generazione Z ma non solo, che a seguito del successo di ‘Z Generation meets Theatre’ sposteranno l’attenzione dal teatro all’ambito musicale, accendendo i riflettori su due giovani protagonisti della musica emergente.

Domenica 11 aprile alle ore 18 appuntamento inaugurale con Manfri, progetto emergente di Manfredi Grigolo, classe 2000, un percorso che si configura con la corrente dell’indie-pop e mescola passato, presente e futuro all’interno dei suoi testi in una chiave di lettura semplice e senza maschere. Questa edizione di ‘Z Generation meets Music – la musica incontra le nuove generazioni nel web’, coordinata da Luca Roccia Baldini tra musica e chiacchiere, andrà in onda dalla nuova sede di Arezzo Che Spacca in Via Malpighi, appena allestita, e non sarà priva di sorprese e di interventi originali.

Gli appuntamenti sono visibili sul Canale Youtube OfficineProduzioni e sulle Pagine Facebook di Arezzo Che Spacca e di Radio Fly, media partner del progetto insieme a Teletruria, che trasmetterà i due appuntamenti nei giorni successivi. Ulteriori informazioni: Officine della Cultura – 0575.27961 da 338.8431111 – www.officinedellacultura.org.

Gospel Sinergy

Un inedito appuntamento intitolato ‘Gospel Sinergy’ e composto da un concerto per il pubblico (italiano e non solo), una masterclass per direttori e allievi direttori di coro e un workshop aperto a coristi e amatori. In diretta da Orlando, in Florida, ecco un’esperienza immersiva nel gospel più autentico firmata dal  Toscana Gospel Festival insieme a Officine della Cultura, Comune di Arezzo e Fondazione Guido d’Arezzo.

Venerdì 16 aprile alle ore 21.15 e in replica domenica 18 aprile alle ore 21.30 ci aspetta il concerto della corale The Voices of Victory, formazione gospel proveniente dalla città di Orlando, da quel profondo sud degli Stati Uniti nei quali la grande musica gospel è nata. The Voices of Victory è una formazione gospel costituita da alcuni tra i migliori interpreti gospel della città da cui provengono e ha come missione il trasmettere la buona novella attraverso la gioia del canto! Nasce da Perfect Harmony, una ‘family band’ costituita dalle talentuose Nicole e Chrystol, con la mamma Jennifer Ingram, da cui in seguito è nato l’ampio coro dei The Voices of Victory. Il concerto che presentano in Italia è costituito da brani celeberrimi del repertorio gospel. 

Il concerto sarà trasmesso venerdì sul canale YouTube OfficineProduzioni e andrà in replica domenica sul canale televisivo Teletruria. Ulteriori informazioni visitando il sito www.toscanagospelfestival.net.

FIRENZE

Maggio Musicale Fiorentino

Proseguono le offerte online del Teatro del Maggio, che propone al suo pubblico una piccola Stagione in streaming.

Domenica 11 aprile alle ore 20 sarà registrato – e successivamente trasmesso in streaming – il concerto che vede il maestro Zubin Mehta alla testa dell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino in un programma che elenca il ‘Concerto in re maggiore per violino e orchestra op. 61’ di Ludwig van Beethoven, la ‘Sinfonia n. 4 in la maggiore’ op. 90, ‘Italiana’ di Felix Mendelssohn-Bartholdy e il poema sinfonico ‘Pini di Roma’ di Ottorino Respighi. Accanto all’Orchestra ascolteremo il violino solista di Vilde Frang. 

Lunedì 12 aprile alle ore 20 sarà invece registrato e poi mandato in streaming il concerto che vede il maestro Daniel Harding dirigere l’Orchestra del Maggio in musiche di Johannes Brahms (‘Tragische Ouvertüre in D minor’ Op. 81) e Gustav Mahler (‘Symphony No. 1’ in D major, ‘Titan’).

Da sabato 3 aprile è disponibile sul sito del teatro il concerto dell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino sotto la direzione di Daniele Gatti. Il programma è ispirato alla Pasqua e prevede: Franz Joseph Haydn, ‘Sinfonia in fa minore’ Hob:I:49, detta ‘La passione’; Antonio Vivaldi, Sinfonia in si minore ‘Al Santo Sepolcro’ RV 169; Tōru Takemitsu ‘Requiem per archi’; Richard Wagner ‘Parsifal’: preludio atto III e ‘Karfreitagszauber (Incantesimo del Venerdì Santo)’. 

Fino al 10 aprile è disponibile anche il concerto registrato il 10 marzo scorso, con Zubin Mehta alla testa dell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino e Rudolf Buchbinder come solista al pianoforte. Il programma prevede la prima esecuzione assoluta di ‘Beethoven e la primavera ritrovata’ di Fabio Vacchi, una Commissione del Maggio Musicale Fiorentino per il periodo marzo – maggio 2020. Seguono l’Ouverture da ‘Le nozze di Figaro’ e altre due composizioni di Wolfgang Amadeus Mozart: la ‘Sinfonia in sol minore K. 550’ e il ‘Concerto in re minore K. 466’ per pianoforte e orchestra. 

l concerti sono trasmessi in streaming gratuito sul sito del Maggio.

Benvenuto Amadeus!

Ultimo dei tre appuntamenti dedicati a Wolfgang Amadeus Mozart per celebrare la sua presenza a Firenze 251 anni fa, in occasione del Capodanno Fiorentino. Alla fine di marzo del 1770 il musicista, appena quattordicenne, suonò nella villa del Poggio Imperiale davanti al granduca Pietro Leopoldo in una delle tipiche ‘accademie musicali’ dell’epoca. Le celebrazioni si sommano a quelle della tradizionale Settimana Mazartiana e hanno visto il concerto ‘virtuale’ nella casa della poetessa Corilla Olimpica (Maria Maddalena Morelli), con Marie Kuijken al fortepiano e la conferenza introduttiva del prof. Sandro Cappelletto.

Domenica 11 aprile alle ore 21, dalla Sala Capitolare della chiesa di Santa Felicita, la Settimana si chiude con una serata intitolata ‘Mozart e il Capodanno dell’Annunciazione’. In programma letture dalle poesie sull’Annunciazione di don Giorgio Mazzanti, l’esecuzione dell’’Ave Maria’ di C.Valentini con il soprano Valentina Vitolo accompagnata all’organo da Alessandro Manetti e infine il concerto del quartetto Italian Four Saxophones, composto da Giovanni Baglioni, David Muntoni, Antonio Flumeri e Andrea Coppini: musiche di Mozart e Rossini trascritte per sassofono.

Tutti i concerti sono disponibile  in streaming  sul canale Youtube di Associazione Mozart Italia sede di Firenze 

https://www.youtube.com/channel/UCj61AVwiGqZOpuiDCTyMnWQ

Canzoni ad alta fedeltà

Una miniserie a puntate in diffusione digitale con il supporto di Fondazione Toscana Spettacolo onlus. Un nuovo format in cui Costanza Castiglioni intervista personaggi di spicco della scena musicale italiana che ci raccontano le loro Top5 riguardo musica, film e letteratura. Un viaggio intimo e culturale attraverso l’arte e le sue forme.

Lunedì 12 aprile alle ore 19 è di scena Marco Parente, il cantautore napoletano (classe 1969) cresciuto a Poppi, nel Casentino, e poi trasferitosi a Firenze, dove accanto alla musica nel 1999  avvia una collaborazione con la libreria City Lights Firenze nell’ambito della poesia e del reading accompagnando nomi del calibro di Lawrence Ferlinghetti e Alejandro Jodorowsky. Accanto a numerosi album e collaborazioni nei Supergruppi, Parente lancia il suo manifesto programmatico della ‘Pubblicazione vivente’, come dimostra lo spettacolo ‘Il Diavolaccio’, proposto nel 2009 alla Mole Vanvitelliana di Ancona.

L’appuntamento è sul canale YouTube Canzoni ad alta fedeltà, sottocanale di Blackcandy Produzioni.

River to River Chai Time

In attesa di ritrovarci in sala con il River to River Florence Indian Film Festival, in programma dal 3 all’8 dicembre, gli organizzatori della rassegna ci offrono appuntamenti mensili con i loro ‘River to River Chai Time’.

Giovedì 15 aprile alle ore 18 ecco dunque ‘Tradizioni: ricette indiane di famiglia’. Selvaggia Velo e la food blogger italo-indiana Francesca – presente su Instagram come @indiancookingclass – parleranno di India e delle ricette della tradizione, trasmesse da una generazione all’altra. Durante il ‘Chai Time’, Francesca ci insegnerà anche a fare un masala chai. 

L’incontro sarà trasmesso in diretta sulla pagina Facebook e sul canale YouTube del Festival.

LIVORNO

Orchestra del Teatro Goldoni

Debutta con il suo primo concerto l’Orchestra del Teatro Goldoni, una novità che d’ora in poi sarà il punto di riferimento delle Stagioni liriche e sinfoniche del teatro livornese. L’organizzazione dell’orchestra, che avrà un organico modulato a seconda delle esigenze, è affidata ad una società di professionisti guidata dal manager Luciano Corona. Direttore principale sarà il venezuelano Gerardo Estrada Martìnez.

Sabato 10 aprile alle ore 18.30 la prima uscita dell’Orchestra del Teatro Goldoni è in occasione del trentennale della tragedia del Moby Prince, la più grande sciagura della marina civile italiana. Per l’occasione sarà eseguito il ‘Requiem K626’ di Wolfgang Amadeus Mozart, l’ultima opera del genio salisburghese, rimasta incompiuta al momento della sua scomparsa. Alla testa dell’orchestra ci sarà il maestro Giovanni Di Stefano, direttore artistico del Teatro dell’Opera giocosa di Savona – Teatro di Tradizione. Le voci sono quelle di Francesca Maionchi (soprano), Cecilia Bernini (mezzosoprano), Giorgio Mongiardino (tenore) e Paolo Pecchioli (basso). In scena anche la Schola Cantorum Labronica, maestro del coro Maurizio Preziosi.

Appuntamento in diretta dal Teatro Goldoni su Granducato TV, sul sito www.goldoniteatro.it e sul canale YouTube del teatro.

I Malavoglia – Testimonianze

Si conclude il progetto di Michele Santeramo per il Teatro De Filippo di Cecina, incluso nel cartellone virtuale ‘Così remoti così vicini’ di Fondazione Toscana Spettacolo. Lo spettacolo è strutturato come una serie di testimonianze che si intrecciano con i temi, la trama e le suggestioni del romanzo.

Sabato 10 aprile alle ore 18 viene proposta la visione di tutte e 3 le  ‘testimonianze’ diffuse a marzo. Le testimonianze sono brevi archi di storie che costruiscono un unico percorso narrativo e corale. Lo spettacolo così costruisce un percorso che può essere seguito sia per singole puntate sia come un unico arco narrativo sui social e sui canali delle differenti piattaforme digitali. Quasi come fosse un puzzle. Interpreti Michele Santeramo, Michele Crestacci, Alice Bachi, Claudia Caldarano.

Le puntate sono diffuse sul canale Youtube del Teatro De Filippo di Cecina.

LUCCA

La Versiliana a casa vostra

Si conclude al Teatro Comunale di Pietrasanta il cartellone digitale che ha raggiunto gratuitamente il pubblico attraverso il web. Composto da sei titoli, di cui tre dedicati al pubblico delle famiglie, il cartellone è nato della collaborazione tra il Comune, la Fondazione Versiliana, la Fondazione Toscana Spettacolo Onlus e lo Studio Martini. Gli spettacoli, registrati al Teatro Comunale di Pietrasanta, sono stati messi in onda in ‘prima visione’ ogni giovedì.

Giovedì 15 aprile alle ore 19 la rassegna si chiude con il terzo e ultimo appuntamento dedicato al pubblico dei più piccoli. È di scena ‘Fiabe Jazz. Vestiti nuovi dell’imperatore’, un riadattamento da varie fiabe a cura di Roberto Caccavo. Lo portano in scena Roberto Caccavo, Francesco Giorgi e Marco Natalucci, con le musiche dal vivo di Francesco Giorgi. Si tratta di una produzione Teatro Popolare d’Arte.

Spettacoli in streaming sul canale Youtube Versiliana Festival, sulla pagina Facebook La Versiliana e sulla pagina Facebook del Comune di Pietrasanta.

Per info: 0584.265735 – 0584.265733 – info@versilianafestival.it – versilianafestival.it

PISA

#TeatroDigitale!

Ritorna la musica popolare al Teatro Nuovo di Pisa con la rassegna #TeatroDigitale! e l’affascinante vicenda artistica dei Vincanto, un gruppo di musicisti che hanno alle spalle centinaia di concerti in Italia e all’estero, un paio di Cd e DVD autoprodotti, collaborazioni e laboratori.

Sabato 10 e domenica 11 aprile, in differita, i Vincanto scelgono di celebrare il loro diciottesimo anno di attività concertistica e di ricerca con un live-streaming. I Vincanto, esperienza ormai storica del folk toscano e nazionale, sono nati nel 2003 ad opera di Ilaria Savini, Alessandro Cei e Simone Faraoni, con l’obiettivo di ricercare, riscoprire e riproporre la canzone popolare italiana. In questa session propongono ‘Me voglio fa’ ‘na casa a mmiezz’o mare’, uno spettacolo che naviga di porto in porto nel Mediterraneo, incontrando lingue e culture, raccogliendole, facendole proprie senza snaturarle e restituendole in tutta la loro evocativa bellezza.

Per partecipare è sufficiente cliccare sul link dello spettacolo cui si vuole assistere tramite il sito www.teatronuovopisa.it, si viene accolti in un foyer virtuale dove poter acquistare il biglietto!  Ad acquisto perfezionato, si riceve l’accesso allo spettacolo, senza la necessità di nessun software aggiuntivo.

Pontedera Music Festival

Con il titolo augurante ‘Tornare in contatto’, prende il via in streaming la terza edizione del Pontedera Music Festival, ad un anno esatto dall’interruzione della passata edizione. La rassegna organizzata da Accademia Musicale Pontedera e Fondazione Piaggio con la collaborazione dell’etichetta discografica fonè, andrà avanti fino al 26 giugno rimettendo al centro delle nostre vite il contatto con la musica dal vivo, individuando alcuni filoni che collegano idealmente i concerti.

Nel primo appuntamento di sabato 10 aprile si conferma la collaborazione con il pianista Maurizio Baglini, con un appuntamento solistico che propone la ‘Sinfonia n.6’ di Ludwig van Beethoven (nella trascrizione di Liszt) e ‘Carnaval op. 9’ di Schumann per pianoforte solo: le due esecuzioni saranno accompagnate da proiezioni originali dell’artista multimediale Giuseppe Andrea L’Abbate, creando un inedito cocktail di note, immagini e parole. 

Domenica 11 aprile Baglini torna in duo con la violoncellista Silvia Chiesa.

I concerti si svolgeranno presso l’Auditorium del Museo Piaggio e quello dell’Accademia della Chitarra. 

Fino a quando la situazione non permetterà concerti in presenza, tutti gli appuntamenti saranno trasmessi in diretta streaming sulle pagine Facebook e Youtube del Pontedera Music Festival, del Museo Piaggio (con interviste agli artisti realizzate all’interno degli spazi museali) e dell’Accademia Musicale Pontedera.

Teatrino dei Fondi

A San Miniato la Titivillus Mostre Editoria, casa editrice italiana interna al Teatrino dei Fondi e specializzata nell’editoria teatrale, presenta il suo ultimo volume.

Mercoledì 14 aprile alle ore 18.30 Antonio Massena e Lucio Argano presentano online il volume “Memorabilia. Teatro L’Uovo, metamorfosi di un impegno artistico, sociale e civile”. L’autore Massena traccia il percorso del Teatro Stabile di Innovazione L’Uovo, a partire dalla data della sua costituzione nel 1978 a L’Aquila, grazie allo sguardo attento di Antonio Massena, uno dei fondatori dello stesso teatro e direttore fino al 2014. L’autore ci conduce dentro il sistema teatrale, analizzando il panorama territoriale e politico, svelandoci il progetto culturale e artistico alla base de L’Uovo, esempio di ricerca, sperimentazione e creazione. È previsto un saluto di Enrico Falaschi, direttore editoriale della Titivilus e direttore artistico della compagnia teatrale Teatrino dei Fondi.

L’appuntamento è sui canali social (YouTube, Vimeo e Facebook) di Fondazione Aida

PISTOIA

Il cinema raccontato

Si concludono alla biblioteca San Giorgio gli incontri online dedicati ad alcuni dei grandi autori del cinema contemporaneo italiano e internazionale per la seconda edizione del ciclo ‘Il cinema raccontato’.

Sabato 10 aprile alle ore 17 è in programma la presentazione online del libro “Michelangelo Antonioni. L’alienista scettico”, di Simona Busni. Edito nel 2019 dalle Edizioni Fondazione Ente dello Spettacolo, ha vinto il Premio Limina come ‘Miglior libro italiano di studi sul cinema’. L’autrice del volume dialogherà con Chiara Tognolotti, docente all’Università degli studi di Pisa. Fino al 10 aprile, nelle vetrine della biblioteca San Giorgio è visitabile la mostra ‘L’eclisse di Michelangelo Antonioni nelle fotografie di Vittorugo Contino’, a cura di Antonio Maraldi.

Gli incontri sono visibili in streaming, ai link indicati sul sito della Biblioteca San Giorgio alla pagina https://www.sangiorgio.comune.pistoia.it/il-cinema-raccontato-2021 dove si possono trovare anche approfondimenti sull’iniziativa.

PRATO

Radiodrammi al Metastasio

Prosegue il progetto ‘L’arte invisibile. Radiodrammi, melo-radio e gallerie di varia umanità’, curato da Rodolfo Schettini per il Teatro Metastasio e curato dal GAL – Gruppo di Lavoro Artistico del Met in collaborazione con Rete Toscana Classica.

Mercoledì 14 aprile alle ore 18.40 va in onda ‘All’uscita’ di Luigi Pirandello, per la regia di Clio Scira Saccà. Le voci sono quelle di Oscar De Summa, Paola Tintinelli, Francesco Pennacchia con la partecipazione di Savino Paparella, Ilaria Marchianò e Chiara Callegari. Breve atto unico scritto da Pirandello nel 1916, il racconto è ambientato all’uscita posteriore di un cimitero, in un paesaggio campestre, al crepuscolo. Qui, l’apparenza di un uomo grasso, morto da qualche tempo, viene sollecitata al dialogo dalla figura di un filosofo. Le due vane forme, uno la ragione e l’altro le ragioni dei sensi, si interrogano, ognuno a suo modo, sulla contrapposizione tra Vita e Forma, consapevolezza o piacere.

Prodotto dal Teatro Metastasio di Prato, lo spettacolo viene trasmesso su Rete Toscana Classica.

SIENA

Torniamo a teatro… sul web!

Castelnuovo Berardenga tiene accese le luci teatrali con due nuovi spettacoli del cartellone digitale ‘Torniamo a teatro…sul web!’, promosso da Comune di Castelnuovo Berardenga, Fondazione Toscana Spettacolo onlus e Associazione teatrale Lo Stanzone delle Apparizioni.

Domenica 11 aprile alle ore 17 al Teatro comunale Vittorio Alfieri si alzerà il sipario sullo spettacolo per bambini e famiglie ‘L’albero che non conosceva l’autunno’, inserito nella rassegna ‘La valigia delle favole’ nata da un’idea di Eleonora Bracciali e Beatrice Ficalbi e composta da storie per i più piccoli raccontate con il Kamishibai, il teatro in valigia di origine giapponese. 

Martedì 13 aprile alle ore 21.15 andrà in onda un nuovo appuntamento della rassegna ‘Home Made – Il teatro fatto in casa’, prodotta da Spazio teatrale all’Incontro e realizzata con il sostegno di Fondazione Toscana Spettacolo onlus e Regione Toscana nell’ambito del progetto ‘Così remoti, così vicini – Nuove idee per un teatro a distanza’. L’evento on line avrà come protagonista l’attore e regista teatrale Massimo Bonechi con lo spettacolo ‘Le rane (ma a guardarle bene sembrano Rospi!)’, liberamente ispirato alla commedia teatrale di Aristofane.

Lo spettacolo è in onda su Alfieri Tv, il canale YouTube del teatro comunale Vittorio Alfieri, e sulla pagina Facebook Teatro Vittorio Alfieri.

Franci Festival 2021

Prosegue fino al 24 giugno l’ottava edizione della stagione musicale dell’Istituto Superiore di Studi Musicali ‘Rinaldo Franci’, composta da undici concerti che hanno come protagonisti studenti, docenti, gruppi formati da allievi, laureati e maestri del panorama musicale classico.

Giovedì 15 aprile alle ore 18 la musica del Franci torna con il concerto della classe di musica da camera della professoressa Giuseppina Runza. Ad esibirsi saranno gli studenti Aurora Arcudi, Margherita Faneschi e Emma Spangaro alla viola; Rebecca Ciogli e Leonardo Volantan al violoncello e Matteo Prandini al contrabbasso.

Gli appuntamenti si svolgono sul palcoscenico dell’Auditorium del Conservatorio e possono essere seguiti in diretta streaming sul canale YouTube e sulla pagina Facebook dell’Istituto.

Comments are closed.