Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

Natale a Lucca – Lucca e provincia

1 Dicembre 2019 ore 8:00 - 6 Gennaio 2020 ore 21:00

Storia, cultura, tradizioni si intrecciano nel clima di festa dei giorni dicembrini a Lucca: una delle migliori occasioni per immergersi nelle calde atmosfere della città e apprezzarne la lentezza.

Musica e Concerti

Lucca a dicembre non propone solo le consuete visite ai monumenti e musei; basta passeggiare per strada per imbattersi in numerosi luoghi dove ascoltare musica e concerti, come ad esempio nelle grandi chiese, negli auditorium, e anche per le vie della città.

Tradizionali, contemporanei, cori e street band, sono tanti infatti gli appuntamenti musicali che per tutto il periodo accompagnano i classici concerti di Natale che come ogni anno si terranno nei luoghi lucchesi della musica, primo tra tutti il Teatro del Giglio addobbato con una scintillante veste natalizia, che ospita i questi giorni anche la programmazione ‘I Giorni di Puccini – Puccini Days’ per celebrare il compleanno del Maestro Giacomo Puccini.4

Il 7 dicembre alle 21:00 Cinzia Tedesco presenta il progetto discografico Sony Classical & Jazz Mister Puccini, un tributo originale e unico alla musica del Maestro che spazia tra le arie più amate di Puccini, dandone un’interpretazione personale e moderna, comunque ispirata alle sue melodie e prosegue poi il 14 dicembre alle 21.00 con Corrado Augias che narra “la Tosca”, il 20 dicembre, sempre alle 21: con il recital pucciniano di Maria Agresta e il 21 dicembre con Marco Malvaldi che presenta il suo libro Buchi nella sabbia.

Il 15 dicembre presso l’Auditorium di San Francesco, la Filarmonica di San Gennaro accompagna “grandi firme” della musica italiana e internazionale per il tradizionale Concerto di Natale. Il 14 dicembre l’ISSM Luigi Boccherini presso il proprio auditorium alla chiesa del Suffragio riogle il proprio augurio in musica a tutta la cittadinanzacon un concerto di Natale eseguito da docenti e studenti.

Dall’8 dicembre al giorno di Befana (8/14/21/28 dicembre 4/6 gennaio) alle 16:30, la compagnia dei balestrieri di Lucca ospita nella propria sede alla casermetta san Pietro delle Mura Urbane, il coro “Il Baluardo”, gruppo vocale di canto popolare lucchese, italiano ed internazionale ed altri cori per la rassegna concerti di Natale, un ampio repertorio di brani natalizi in uno suggestivi spazi delle Mura Rinascimentali.

L’Orchestra da Camera Luigi Boccherini farà invece gli auguri alla cittadinanza presso la sala dell’affresco nel complesso monumentale di San Micheletto il 28 dicembre con il Concerto di Natale di Arcangelo Corelli, G. F. Händel, A. Vivaldi.

Dal 7 al 25 dicembre Cantiere di Natale, concerti nelle chiese dei dintoni di Lucca, si conclude con un concerto di Natale nella cattedrale di san Martino dell’organista Giulia Biagetti.

Il consiglio, dopo tanta musica, è di non mancare una visita alla casa natale di Giacomo Puccini in corte san Lorenzo dove, oltre alla visita della casa, proprio in questi giorni si può vedere il nuovo allestimento di costumi: un kimono di Madama Butterfly, della Bohème, di Mimì e Musetta, di Tosca, di Magda (Rondine) e Manon dalle produzioni più recenti del Teatro del Giglio e partecipare, il 21 e 22 dicembre a Piccolo come le stelle, una speciale visita narrata del Puccini Museum Casa Natale per festeggiare il compleanno del Maestro Giacomo Puccini con la partecipazione di Elisabetta Salvatori e di Massimo Marsili, direttore della Fondazione Giacomo Puccini.

Il 28 dicembre infine, sulla piazza Cittadella, di fronte alla casa natale, un brindisi con il Maestro che non poteva che intitolarsi Libiamo nei lieti calici un concerto con musiche di Giacomo Puccini e brindisi al nuovo anno sulle note del celebre brano verdiano “Libiamo nei lieti calici”.

Presepi e tradizioni

Anche tra le mura di Lucca, accanto allo shopping serale in cerca di regali, agli aperitivi e saluti con gli amici nei locali aperti fino a tardi, rivivono le tradizioni che ci riportano alla calda atmosfera delle vacanze natalizie. Vivente, trasportabile, dipinto, storico, tradizionale, meccanico, scenico, in grotta, in casa, nelle chiese, nelle piazze, nelle case, nei palazzi… In lucchesia, terra di figurinai ed ingegnosi artigiani, le scene del Presepe si ritrovano ricche e molteplici. Nei giorni di Natale è tradizione una visita ai presepi allestiti nelle chiese. A Lucca ne segnaliamo due particolarmente belli.

Nei sotterranei della piattaforma San Frediano delle Mura Urbane, dove sono custoditi i cannoni delle Artiglierie rinascimentali dell’Associazione Hisotrica Lucense, Fiat Pax! Un piccolo Presepe con grandi staute di San Giuseppe e la Madonna, e altre figure. L’ambientazione, attorno al gruppo della Natività, si rifà alle decorazioni rinascimentali di festoni vegetali, frutti, stoffe, lanterne, un’ atmosfera antica.

Nella chiesa di santa Maria Corteorlandini, il presepe Vestito del ‘600 allestito presso l’altare maggiore. Grandi statue di gesso e paglia, cartapesta, bisquit. Le più pregiate hanno corpi snodabili realizzati in legno in modo da poter assumere pose ed espressioni variabili che valorizzano con i drappeggi le raffinate vesti in seta della tradizione delle manifatture lucchesi dell’epoca, tra cui uno dei primi esempi di lavorazione del velluto del manto verde di uno dei Magi.

Sempre nella chiesa, sotto l’imponente coro, una curiosa mostra di presepi trasportabili. Nello stesso periodo la chiesa ospita anche una collezione dei piccoli Presepi trasportabili”: piccoli presepi artigianali portatili, frutto di tanta passione e devozione realizzati dai cittadini e raccolti dal gruppo corale “Il Baluardo per questa singolare mostra/concorso.

Ma se la storia del mantelo di velluto e delle sete preziose vi ha appassionati, dovete fare una tappa alla cappella di Palazzo Mansi dove sono sistemate statue di legno e terracotta dipinta con abiti di cotone e seta.

Il palazzo fu nel settecento dimora dei Mansi, mercanti di sete e aristocratici lucchesi. Oggi, il Museo nazionale conserva l’aristocratica dimora com’era un tempo tempi, ricca di arazzi e tappezzerie in seta. Una visita sicuramente appassionante e inaspettata con il fastoso scrigno della “Camera degli sposi”.

La cappella di Palazzo è una tappa cittadina del percorso dei Presepi storici anche nelle Capelle di Palazzi di città e di campagna, un invito (nei fine settimana dall’8 dicembre al 13 gennaio.) alla visita di presepi storici della Piana e delle colline lucchesi nei colori delicati dell’inverno. Un’occasione per ritagliarsi qualche ora di tranquillità nell’atmosfera della campagna o per una visita alle ville lucchesi e ai paesi.

A Capannori merita una visita il presepe allestito presso la villa Torrigiani di Camigliano dove il 29 dicembre alle 15:00 si potrà asssitere ad un cocerto di canti natalizi a cura della corale Giacomo Puccini insieme al coro Folk di Modena.

A Montecarlo il presepe storico è allestito presso la rinascimentale fortezza del Cerruglio. A questo punto è d’obbligo una sosta in una delle enoteche del paese che offrono un brindisi con gli ottimi vini locali e il bellissimo panorama sull piana lucchese e sul Monte Pisano.

Anche le piccole chiese di campagna, nei dintorni di Lucca e sulle colline, ospitano piccoli e grandi presepi della tradizione. Più di cento le città in rete con ‘Terre di presepi’ realizzano sul proprio territorio presepi artistici, viventi, percorsi, ed esposizioni, un’ocasione per visitare borghi di montagna e di collina nella calda veste natalizia e paesaggi naturali di notevole pregio. A Ciciana, piccolo borgo sulle colline, poco distante da Villa Reale, dal 24 dicembre al 7 gennaio i locali attigui alla chiesa ospitano uno storico presepe poliscenico, classica meta della visita ai presepi. Un commento sonoro guida lo spettatore nel susseguirsi delle scene dalla creazione del mondo ai nostri giorni dall’alba al tramonto. Poco distante, a San Pancrazio, si festggia quest’anno il decennale del presepe mecanico allestito nella chiesa del paese. Due presepi curati nei minimi dettagli, due natività classiche che come un palcoscenico teatrale mostrano la nascita di Gesù.

Doppio appuntamento, invece il 26 dicembre, giorno di Santo Stefano, a Ruota (Capannori) paese del Compitese sul lato lucchese del Monte Serra, a partire dalle 13.30, quando il Presepe Vivente si aggiunge alla via dei presepi nel borgo. In giornata si possono visitare le botteghe e le osterie medievali, dove si affollano i figuranti fra i quali non è difficile incontrare anche Maria e Giuseppe. Nel tardo pomeriggio nel paese illuminato delle torce, si da vita alla scena della Natività.

Insomma, andare per presepi nei giorni di Natale è un’opportunità per entrare nel vivo del clima natalizio nell’atmosfera nobile e ricercata delle ville monumentali e dei giardini in inverno.

Bambini

Per i bambini, si sa, Natale sono Babbo Natale e la Befana… e tanti dolcetti.

Basta fare un giro per la città per trovare qualche casina, casetta delle lettere, slitta dove incontrare il barbuto vechio e i suoi elfi che, insieme alla Befana, distribuiscono dolcetti, fanno divertire i più piccoli e leggono le loro letterine. I 30 novembre, il 1,7,8 dicembre, presso l’ex casa del Boia, dalle ore 9:30 / 18:30 si entra nel Il Piccolo Regno di Babbo Natale: 3 giorni di magia in compagnia di folletti, giocattoli, laboratori artistici, spettacoli di giocoleria, marionette e racconta-storie. Il 15 dicembre, invece, l’ Officina del Natale sarà all’Auditorium Agorà. I bambini potranno scrivere la letterina a Babbo Natale, creare regalini e addobbi per l’albero, ascoltare e leggere libri a tema natalizio.

Il 5 gennaio, alle 17:30, i Re Magi arrivano su tre cavalli maestosi, in abiti regali. Dalla discesa del bastione di Santa Maria procedono in cerca del Bambino e incontrano diversi personaggi che li accompagnano e li aiutano nella loro ricerca: le guardie della città in divisa storica, il popolo accorso, Erode e infine un Angelo che li porterà alla chiesa di San Paolino dove offriranno in dono oro, incenso e mirra, lo adoreranno e ripartiranno.

A sera la Befana sarà a Lucca partendo da Porta di Borgo alle 17.00 per camminare lungo lo stretto vicolo del centro storico e raggiungere Piazza San Michele alle 19:00, cantando i canti della tradizione, e poi proseguire per un giro nei paesi: Maggiano, lungo le rive del fiume Serchio e ad Aquileia sulle colline nelle tradizionale “befanate” con canzoni tradizionali.

Il giorno dopo “atterrerà”, come ogni anno in piazza San Francesco nel primo pomeriggio, regalando dolci a tutti

Ma il periodo natalizio è anche tempo per fermarsi ed ascoltare racconti: il 16 dicembre alle 17:00 presso Biblioteca Statale di Lucca il prof. Paolo Vanelli presenterà racconti, storie e poesie del Natale Nella Sala Monumentale della Biblioteca Statale di Lucca per la V edizione di Natale in biblioteca e il 6 gennaio 2020 alle 17:00 alla Chiesa di San Francesco, ancora Favole in musica con le canzoni di canzoni di Gianni Rodari, Sergio Endrigo e A. Virgilio Savona.

Se poi i vostri cuccioli sono… “a quattro zampe” , ANPANA vi invita al Natale a 4 zampe il 15 dicembre alle 15:00 in Piazza S. Frediano bambini, assieme ai loro amici pelosi, potranno salire sulla slitta di Babbo Natale e farsi fare una foto da genitori e nonni che riceveranno dolciumi e gadget per i più piccoli e omaggi anche per gli animali, oppure tutti insieme, il 29 dicembre partecipare alla

Flying Run 2019, da Piazza San Michele attraverso le strade del centro storico per una marcia non competitiva a scopo benefico.

Anche quest’anno fra le principali attrattive di piazza Grande ci sono la pista di pattinaggio sul ghiaccio che nella notte di Capodanno sarà aperta fino a tarda ora per consentire anche ai bambini più piccoli di festeggiare in allegria l’inizio del 2019 e la giostra “Belle epoque toscana”, con il suo carosello di colori con i suoi 20 cavallini galoppanti.

Non resta, alla fine, che un breve tour goloso nelle tante cioccolaterie artigianali che si possono trovare a Lucca e che portano avanti la tradizione introdotta da Elisa Baciocchi, negli anni in cui fu principessa di Lucca o per prenotare una visita guidata nei luoghi del gusto a Lucca oganizzate in occasione del Desco il 30 novembre 1, 7 e 8 dicembre da Turislucca e Luccainfoeguide.

Natale e Capodanno

Puntualmente il 24 di dicembre viene celebrata alle ore 24:00 dai Padri Passionisti e dagli artisti dell’ Accademia di Montegral diretti da Gustav Kuhn, la Messa di Natale al Convento dell’Angelo sopra Ponte a Moriano. Come ogni anno sarà disponibile un servizio navetta gratuito dal parcheggio di Ponte a Moriano (dietro il teatro) a partire dalle ore 22.30 e ritorno dalle ore 01.00 in poi. (Per ulteriori informazioni – 0583.406300)

A mezzanotte in piazza san Martino 2020:MMXX – «Bella Coppia» – Veglione di Capodanno 2020 con musica, spettacolo e la consegna dei tradizionali premi “Il Lucchese dell’anno” con il tradizionale brindisi in piazza. Gli spumanti con i relativi bicchieri rigorosamente a calice ma di plastica, sono distribuiti gratuitamente vicino al palco.

E, dopo 17 minuti, 58 secondi e 8 decimi di secondo dopo la mezzanotte italiana, un secondo brindisi al nuovo anno. A quell’ora scatta infatti la «mezzanotte di Lucca» seguendo il transito del sole con la storica meridiana che si trova sulla Torre delle Ore di via Fillungo.

Il 1 gennaio 2019, il Concerto di Capodanno è tra gli appuntamenti più attesi e amati dal pubblico del Teatro del Giglio. Alle ore 17:00 con un intenso excursus musicale per voci solistiche e orchestra attraverso le splendide melodie di Johann Strauss Jr., Franz Lehár, Nino Rota e Giacomo Puccini, torna per un pomeriggio in musica che non mancherà di emozionare.

Dettagli

Inizio:
1 Dicembre ore 8:00
Fine:
6 Gennaio 2020 ore 21:00
Categorie Evento:
,
Tag Evento:
, , ,
Sito web:
http://www.comune.lucca.it/home
Comments are closed.