Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Giostra dell’Archidado – Cortona (Arezzo)

10 Giugno 2022 - 12 Giugno 2022 ore 23:59

Da venerdì 10 a domenica 12 giugno a Cortona torna a vivere la Giostra dell’Archidado, la manifestazione che affonda le proprie origini nel Medioevo e vede sfidarsi i quintieri di Cortona.

Dal 1994 infatti i quintieri di Cortona si sfidano con le balestre, rievocando i festeggiamenti che ci furono per il matrimonio di Francesco Casali e Antonia Salimbeni prima dell’anno 1000.

La festa è inserita all’interno della Settimana Medievale, all’interno della quale spicca il Mercatino Medievale.

Programma Giostra dell’Archidado (da www.giostraarchidado.com)

Venerdì 10 giugno, ore 21,00 – Piazza Signorelli

Scende la notte, ma la città è ancora sveglia; squillano le chiarine e rullano i tamburi, mentre la piazza prende i colori delle bandiere che volteggiano nell’aria, che ondeggiano e frusciano sotto le mani esperte degli sbandieratori.

Il Gruppo Sbandieratori e Musici della città di Cortona, insieme ai gruppi ospitati, si esibisce in meravigliosi giochi di bandiere e musiche medievali, facendo sussultare il cuore di tutti gli spettatori presenti.

Sabat0 11 giugno

ore 21,15 – Piazza Signorelli

Giunge da terre lontane la bellissima Antonia, futura sposa di Francesco Casali. Tutta la città è in festa! Le rappresentanze dei 5 rioni di Cortona si riuniscono per rendere omaggio ai novelli sposi!

Gli sbandieratori e i musici della città di Cortona si esibiscono in spettacolari giochi di bandiere.

Cala il silenzio quando gli sbandieratori e i musici illuminano la piazza, con torce, spade e tamburi infuocati, offrendo uno spettacolo davvero suggestivo.

Ore 22,30 – Tratta delle verrette

La tensione sale, visibile negli occhi di tutti i rionali! E’ il momento della tratta delle verrette!
I 5 maestri d’armi consegnano all’interno di un’anfora le sfere in legno con i nomi dei rioni.
Nel silenzio assoluto le sfere vengono estratte una ad una , stabilendo così l’ordine di tiro della Giostra dell’Archidado.
Tra canti e danze, viene offerto un banchetto per festeggiare i novelli sposi e l’imminente gara!

Domenica 12 giugno

ore 16,00 – Piazza Signorelli

Il grande giorno è arrivato! Tutta la città è in festa: dame, cavalieri e fanciulli sfilano, in bellissimi abiti medievali, lungo le vie di Cortona, al ritmo incalzante di tamburi e chiarine.

La piazza oggi è un tripudio di colori, di drappi, di fiori. Il banditore annuncia ad uno ad uno l’ingresso dei rioni.

Il gruppo sbandieratori e musici della città di Cortona rende omaggio ai novelli sposi, ai rioni e a tutta la città, esibendosi in meravigliosi giochi di bandiere, che volano alte nel cielo, catturando l’attenzione del pubblico. La tensione sale quando, al rullo dei tamburi, viene chiamato a giostrare il primo balestriere.

Cala il silenzio, scorrono i secondi mentre gli occhi di tutti sono rivolti verso il dado, in attesa di sentire lo scocco della verretta.

Una frazione di secondo e la verretta raggiunge il bersaglio, permettendo così agli spettatori di riprendere il respiro. In un crescendo di emozioni, i balestrieri danno prova delle loro abilità, cercando di colpire il centro del bersaglio, un puntolino quasi impercettibile a molti, ma non a loro e soprattutto non alle loro verrette.

La folla esulta o si dispera, fin quando il conteggio matematico delle due tornate di tiro declama il rione vincitore.

La novella sposa premia i vincitori, che dopo i festeggiamenti, rendono grazie con il “TE DEUM” in Cattedrale, sfilando poi per le vie e le piazze principali di Cortona, sotto gli applausi dei rionali e di tutti gli spettatori.

Ore 20,00 – Cortona
Cena medievale in costume (obbligo di prenotazione)

La festa continua! Fra canti e stornelli, i rioni si ritrovano intorno alla tavola, per brindare insieme e rendere omaggio ai vincitori.

La settimana medievale si conclude così, in un clima allegro e gioioso, con la mente già rivolta al prossimo anno e alla prossima Giostra dell’Archidado.

La storia della Giostra dell’Archidado

La Giostra dell’Archidado venne istituita ufficialmente nel 1397 per festeggiare il matrimonio tra Francesco Casali, signore di Cortona, e Antonia Salimbeni, nobildonna senese.

Ogni anno nella città di Cortona si rievoca questo storico evento nella seconda domenica di giugno, rivivendo gli antichi fasti medievali.

Strade addobbate a festa, costumi di pregiata fattura, dame, cavalieri, sbandieratori, balestrieri, armati, paggi ed autorità civili e religiose del tempo vanno ad animare un centro cittadino già ricco di storia e bellezze artistiche di ogni tempo.

Vai alla mappa

Dettagli

Inizio:
10 Giugno ore 0:00
Fine:
12 Giugno ore 23:59
Categorie Evento:
,
Sito web:
https://www.giostraarchidado.com/it/il-programma.aspx
Comments are closed.