Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

Febbraio 2023 | Tutte le Mostre a Pistoia e provincia

01 Febbraio 2023 - 28 Febbraio 2023 ore 23:59

Febbraio 2023 | Tutte le Mostre a Pistoia e provincia

dal 14 gennaio al 18 febbraio

Visioni: Fiorentina

Una mostra fotografica di Stefano Di Cecio dedicata alla via Fiorentina, l’arteria viaria incorniciata quasi ovunque da case e attività commerciali che collega Pistoia con il capoluogo toscano.

La mostra, che ha il patrocinio del Comune di Serravalle Pistoiese, è allestita presso l’Oratorio della Vergine Assunta. “Erano i giorni in cui il mondo si era fermato per la pandemia – dice l’artista – e vedere la via Fiorentina deserta e priva della sua consueta vitalità mi ha profondamente colpito.

In quasi tutti i giorni dell’anno, l’arteria è ampiamente trafficata e io che abito a Ponte alla Pergola conosco perfettamente questa sua condizione”.

Partendo da questo dato di fatto, Stefano Di Cecio ha elaborato una progettualità artistica che pone la via Fiorentina in primo piano rielaborandola, da un punto di vista creativo, con immagini di personaggi famosi o con alcuni simboli iconici della nostra nazione.

“Ogni volta che ero consapevole di aver creato uno scatto originale – conclude il fotografo – lo pubblicavo immediatamente sui social network. Giorno per giorno, si è  quindi venuta a creare una sorta di ‘galleria virtuale’ che rendeva finalmente giustizia a una strada che abitualmente, a causa dei ritmi frenetici della vita moderna, non riusciamo a osservare nei suoi dettagli più reconditi”.

Informazioni:

Orario: sabato e domenica 10-13 e 14.30-16.30 o su prenotazione.

Serravalle Pistoiese – Oratorio della Vergine Assunta, Via San Ludovico, 7

Info e pren.: 0573.917204


Mauro Bolognini. Un nouveau regard

dal 10 novembre 2022 al 26 febbraio

‘Il cinema, il teatro e le arti’ è il sottotitolo di questa mostra che vuole celebrare il centenario della nascita del grande regista pistoiese, un maestro del cinema italiano degli anni Sessanta e Settanta, e che racconta in modo complessivo la sua opera e la dimensione europea della sua espressione visiva.

Per trentacinque anni protagonista indiscusso del cinema, dell’opera e del teatro italiani, fu proprio grazie ai film di Bolognini che attori come Marcello Mastroianni, Gina Lollobrigida, Claudia Cardinale, Jean-Paul Belmondo, Catherine Deneuve – solo per citarne alcuni – sono diventati delle star.

Circa 200 tra manifesti, bozzetti, costumi, dipinti, fotografie e materiali di scena si presentano in questo allestimento che ha il duplice intento di riconsiderare in modo complessivo l’opera di Bolognini e di espandere alla dimensione europea la ricerca sul suo lavoro e sulla sua espressione figurativa, frutto di una sensibilità affinata in giovinezza all’ombra del cinema francese. Da qui anche il titolo della mostra, che mette idealmente l’accento sul contributo che la cultura d’Oltralpe ha offerto al lavoro del regista pistoiese.

A cura di Andrea Baldinotti, Vincenzo Farinella, Monica Preti e Luca Scarlini, l’esposizione si articola nelle sedi di Palazzo Buontalenti e dell’Antico Palazzo dei Vescovi, nel cuore storico di Pistoia.

Informazioni:

Orario: da mercoledì a domenica 10-19, chiuso lunedì e martedì.

Pistoia – Antico Palazzo dei Vescovi , Piazza del Duomo, 3

Palazzo Buontalenti, Via de’ Rossi, 7

Info: 0573.974267 – www.pistoiamusei.it


dal 14 gennaio al 4 marzo

Sale (virgin/waste/renewable)

Seconda mostra personale in galleria di David Jablonowski (Bochum, Germania, 1982), che recentemente ha esposto anche a Bologna.

Nel precedente allestimento Jablonowski affrontava i temi della disuguaglianza, della pace postbellica e del welfare socio-generazionale.

Da allora sono passati tre anni. La situazione mondiale è ancora turbolenta, a quasi tutti i livelli. L’artista attira l’attenzione su questo fallimento, sull’assenza di lungimiranza economica e l’incapacità di trovare una soluzione tecnologica ai problemi, mentre la realtà colpisce duro con inflazione, guerra, disuguaglianza economica e disastri ecologici presenti e futuri.

Le sculture della mostra sono fatte prevalentemente di rifiuti o materiali di recupero.

Scartando i materiali plastici vergini, l’artista utilizza polietilene e polipropilene riciclato per creare oggetti innovativi, stampati in 3D, ispirati al principio del cradle-to-cradle (un approccio di economia circolare e progettazione rigenerativa).

Da un lato questi oggetti simulano un volume; dall’altro, l’arenaria ‘vergine’ che risale a 12 milioni di anni fa, rinvenuta nel luogo di nascita dell’artista (il Bacino della Ruhr) e tagliata in lastre spesse millimetri e centimetri, sembra fluttuare, pur avendo l’aria di pesare tonnellate.

Queste lastre di pietra sono venate di carbone, anidride carbonica imprigionata. L’ispirazione conservativa e monumentale di queste sculture riflette il ciclo apparentemente inaggirabile di innovazione e obsolescenza, illustrando su piccola scala la tossica ricerca di crescita e rinnovamento costanti su cui si basano tanto le nostre economie quanto le nostre routine quotidiane.

Informazioni:

Orario: dal lunedì al venerdì 11-14 e 15-19 o su appuntamento.

Pistoia – SpazioA, Via Amati, 13

Info: 0573.977354 – www.spazioa.it


Fausto Melotti. In Visita

dal 15 ottobre 2022 al 12 marzo

La mostra ‘In visita’ è il progetto di Pistoia Musei che prevede l’esposizione temporanea di una o più opere del Novecento all’interno di Collezioni del Novecento a Palazzo de’ Rossi. Tessendo relazioni con opere o artisti della raccolta permanente, il percorso espositivo accoglie, a cadenza semestrale, opere di ambito nazionale e internazionale.

Il primo appuntamento, a cura di Monica Preti e Annamaria Iacuzzi, è con Fausto Melotti (1901-1986) e le sue due preziose ‘Kore’ degli anni Cinquanta messe in dialogo con ‘Pomona’ del 1945 di Marino Marini. Lunghe e slanciate, di forma conica con superfici riccamente decorate, senza braccia ma con i seni ben evidenziati, le due ‘Kore’ di Fausto Melotti hanno in sé la suggestione di certe forme delle statuine in terracotta del bacino mediterraneo, prodotte tra neolitico ed età del bronzo.

Nella creazione di ‘Kore’ Melotti adotta una tecnica particolare, lavorando sottilissime sfoglie di creta che si trasformano in sculture leggere e fragili, spesso riccamente decorate con ornamenti vegetali o geometrici e con colori cangianti. Allo stesso tempo, in ‘Pomona’ il trattamento del materiale lapideo suggerisce l’idea di una corrosione dovuta allo scorrere del tempo. In questo modo Marini sembra contraddire certi ideali di bellezza classica, accentuando nella scultura un senso di appartenenza a civiltà passate.

Informazioni:

Orario: tutti i giorni 10-20.

Pistoia – Palazzo de’ Rossi, Via de’ Rossi, 26

Info: 0573.974267 – www.pistoiamusei.it


dal 9 febbraio al 26 marzo

Pehhia. E la grande onda

La prima mostra prodotta nel 2023 dalla Fondazione POMA Liberatutti di Pescia è dedicata a Claudio Gaddini, artista lucchese (classe 1973) che piega il rigore dei linguaggi astratti al sentimento della natura e al piacere procedurale della pratica artistica, capace di creare spazi di improvvisa chiarezza, tra rivelazione e visione.

Il percorso espositivo, che si sviluppa al primo piano della Fondazione, comprende una ventina di opere inedite, tutte realizzate dal 2019 al 2022.

L’allestimento è governato da un movimento leggermente ondulatorio che trova giustificazione nel titolo della mostra, scelto in omaggio alla città di Pescia (pehhia nella toponomastica longobarda è l’equivalente di fiume) e al suo legame con l’acqua, che tutto ricopre, purifica e trasforma.

Le opere a parete appartengono a due diversi cicli: Human Geographies (interamente giocati sui toni del bianco) e Carpets (realizzati senza uso di pigmento ma solo con cordicelle di juta), accomunati dall’uso del reticolato di polietilene, uno scarto di lavorazione industriale, duttile e translucido.

La mostra si completa con la grande installazione site-specific intitolata ‘In golena tra disastri, tesori e coriandoli’, che si sviluppa lungo la parete principale della Fondazione.

Informazioni:

Ingresso libero. Orario: da mercoledì a sabato 10-12.30 e 15.30-23, domenica 8-12 e 17.30-23, chiuso lunedì e martedì.

Pescia – Fondazione POMA Liberatutti, Piazza S. Francesco, 12

Info: 0572.1770011 – www.pomaliberatutti.it

Dettagli

Inizio:
1 Febbraio
Fine:
28 Febbraio
Categorie Evento:
,
Comments are closed.