Inaugurato l’affresco del volto Santo di Lucca a S.ta Maria

5 min read
Commenti disabilitati su Inaugurato l’affresco del volto Santo di Lucca a S.ta Maria
0
134

È stato inaugurato sabato 9 febbraio alle 10,30 il restauro dell’affresco del ‘400 riportato alla luce all’interno della Parrocchia di S.ta Maria in Selva a Borgo a Buggiano. Alla presenza del Sindaco Daniele Bettarini e dell’assessore Gionata Giacomelli, in rappresentanza dell’amministrazione comunale che ha contribuito alla riqualificazione del Sacrato della Parrocchia e di tutta l’area circostante il convento, della dott.ssa Cristina Masdea della Sovrintendenza delle province di Firenze e Pistoia che ha curato il restauro dell’affresco, degli architetti Massimo Neri e Simone Scardgli che insieme al geom. Andrea Taddei sono intervenuti per la parte tecnica per la riqualificazione del Sacrato, oltre al padrone di casa, il parroco padre Giuseppe Romani, si è svolta una breve cerimonia che ha ufficialmente inaugurato l’opera di restauro, un’ importante rappresentazione del ‘400 del volto Santo di Lucca, riproduzione della statua lignea che si trova all’interno del Duomo di Lucca, raffigurante il Cristo vivente con le braccia allargate e la tunica ammanicata con la presenza al suo fianco di S.ta Apollonia martire.
Fu per merito dei lavori di ristrutturazione alla Chiesa di alcuni fa che i padri agostiniani della parrocchia di S.ta Maria si accorsero che sotto alcuni strati d’intonaco, ben 5 come hanno rilevato i tecnici della Soprintendenza, c’erano delle raffigurazioni sacre. Un lavoro lento e meticoloso che ha riportato finalmente alla luce un’opera per troppo tempo nascosta. Sembra infatti che l’affresco sia stato coperto nel ‘600 perché ritenuto non più interessante. “Come parroco sono felice” dice padre Giuseppe Romani parroco appunto di S.ta Maria in Selva “oggi è un giorno in cui abbiamo realizzato una cosa che ci stava a cuore”. Don Giuseppe ha inoltre citato le parole che furono di Papa Giovanni Paolo II “Siamo in un’epoca” queste le parole del Santo Padre “in cui si valorizzano cimeli e tradizioni nell’intento di recuperare lo spirito originario di ciascun popolo. Perché non si dovrebbe fare altrettanto in campo religioso…..Innumerevoli meraviglie verranno alla luce ogniqualvolta la pietra di paragone sarà la religione”. In concomitanza col restauro dell’affresco è stata effettuata la riqualificazione del Sacrato e del prato adiacente la parrocchia, con la realizzazione delle scale di accesso al prato da via Ponte B.se e lo spostamento delle siepi dal parcheggio sul perimetro del prato medesimo. “Sono orgoglioso” dice il Sindaco Daniele Bettarini “di essere arrivato alla fine di una delle cose che ci eravamo proposti di fare in questo anno”. “Anche se le spese” aggiunge ancora il Sindaco “sono state ben superiori a quelle preventivate, siamo stati ben lieti di fare un ulteriore sforzo e di partecipare, anche se non direttamente, al restauro dell’affresco e in futuro non mancheremo di interessarci ad altre chiese del nostro territorio”.
Load More Related Articles
Load More By eventiintoscana
Load More In Arte e Cultura
Comments are closed.

Check Also

Un saluto dalla redazione di Toscana Tascabile

Cari amici, data l’attuale situazione e la soppressione di tutti gli eventi organizz…