All’Imbrunire.Spirito di settembre…

5 min read
Commenti disabilitati su All’Imbrunire.Spirito di settembre…
0
77

Giovedì 25 settembre, a Villa Petriolo, rigogliosa tenuta sulle colline del Montalbano, una magica serata

A Villa Petriolo si prepara una bella festa per la cerimonia di premiazione del concorso letterario
“I giorni del vino e delle rose”, in tempo di raccolta, quando l’aria all’imbrunire odora di mosto
e di vino… attende tutti gli amanti del buon vino e dell’arte. Silvia Maestrelli, ideatrice del concorso letterario intitolato alla propria azienda vinicola, nella suggestiva residenza signorile di Cerreto Guidi, in cui si ritrovano i caratteri peculiari dell’architettura di villa toscana del tardo Rinascimento, dalle ore 18.00 alle 20.30 accoglierà personalmente tutti coloro che vorranno partecipare a questa autentica festa della raccolta, opportunità creata appositamente per celebrare lo slancio con cui tutti i concorrenti, durante i mesi trascorsi dall’emissione del bando, hanno animato, arricchendola di nuove potenzialità, tutta la competizione.
A conclusione di un percorso entusiasmante, che ha il visto il coinvolgimento di oltre 180 partecipanti provenienti da tutta Italia per la seconda edizione del concorso letterario “I giorni del vino e delle rose”, si svolgerà in tempo di vendemmia la serata di premiazione dei racconti vincitori, meta di un viaggio che dalla Sicilia, dal Piemonte, dalla Franciacorta, culminerà nei floridi vigneti della Toscana, baricentro di una terra che nella cultura del vino ritrova le radici profonde della propria identità. Veri protagonisti dell’evento il vino e le parole per raccontarlo: per immergersi nell’atmosfera di festa che, come da tradizione, accompagna il momento della vendemmia, la cerimonia di premiazione sarà rallegrata da danze e musiche, evocanti il rito e la memoria di usanze che si conservano ancora oggi. Bacco e l’ebbrezza, magnificati dai cantori e festeggiati dai riti più antichi, saranno onorati a dovere nella tenuta di Cerreto Guidi: letture teatralizzate dei testi vincitori, accompagnate dalle note di celebri canzoni sul vino eseguite magistralmente da Chiara Riondino, permetteranno a tutti gli intervenuti di assaggiare gusti buoni. Nell’inebriante odore del mosto, quando la stagione inclina all’autunno e nell’aria
limpida e vaporosa si frescheggia volentieri, Villa Petriolo, con gesti antichi quanto il vino, offrirà a tutti gli ospiti i doni della propria terra. Non mancherà in degustazione, tra gli altri vini toscani prodotti da Villa Petriolo, l’ultimo nato, L’Imbrunire. Ottenuto da un vigneto antico di trent’anni, il “San Martino”, L’Imbrunire è un canaiolo in purezza, vitigno che, come molti altri autoctoni, sta estinguendosi, conservando il fascino dei sapori antichi, che ci regalano piacevoli sensazioni di struggimento e malinconia…come quando il sole tramonta sull’aia dopo una giornata di vendemmia, nella bella Toscana dolce e indolente. in tempo di vendemmia, momento di forte aggregazione che da sempre porta con sé qualcosa di incantato e coinvolgente, Villa Petriolo sarà aperta a tutti coloro che vorranno liberamente partecipare e condividere la passione di Silvia Maestrelli per il vino e le parole che lo raccontano.

Per informazioni: Azienda agricola Villa Petriolo
Via di Petriolo, 7 Cerreto Guidi (FI) – tel. 0571.55284
e-mail: ufficio.stampa@villapetriolo.com
website: www.divinando.blogspot.com – www.villapetriolo.com
Load More Related Articles
Load More By eventiintoscana
Load More In Eventi
Comments are closed.

Check Also

Gli eventi in Toscana del fine settimana 17-18 ottobre

Fine settimana del 17-18 ottobre 2020 Primo fine settimana dopo il nuovo Dpcm del 13 ottob…