I Fumetti e lo Sport a cura di Enzo Linari Cascina (Pi) e Certaldo (Fi) dal 15 marzo al 1° giugno

Partendo dall’evento e dall’atto in sé (storia delle Olimpiadi, specificità delle varie discipline, figure tipiche di questo mondo), si prosegue nella particolarità delle tavole che fotografano con ironia, serietà e realismo perfetto le varie situazioni. Tra gli oltre 60 pannelli in esposizione ecco quindi il tratto dei francesi Uderzo e Goscinny con Asterix alle Olimpiadi, Michel Vaillant perso nel rombo dei motori al via della corsa e Charlie Brown che, salito per l’ennesima volta sul monte di lancio, si interroga se la sua squadra vincerà, per la prima volta, una partita di baseball.
Grande rilievo è stato dato, inoltre, agli autori giapponesi, presso cui la commistione sport-narrativa-grafica è molto forte (si pensi al Capitan Tsubasa di Yiochi Takahashi noto ai più come l’anime Hollie e Benji o ad Attacker You! di Jun Makimura e all’immortale Mila & Shiro di Shizuo Koizumi).
Spazio, infine, alla figura della donna e al suo cammino per il riconoscimento e la legittimazione dei propri diritti in campo sportivo (Storia delle Olimpiadi di Paolo Ongaro e Tetsuwan Girl, manga sul baseball femminile, di Tsutomo Takahashi).

POST A COMMENT.