Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Dolore sotto chiave – Teatro della Pergola, Firenze (Firenze)

06 Aprile 2016 - 09 Aprile 2016

Ore 21. Due atti unici di Eduardo De Filippo. Con un prologo in lingua napoletana di Raffaele Galliero da I pensionati della memoria di Luigi Pirandello
con Tony Laudadio, Luciano Saltarelli, Giampiero Schiano, 
scene e costumi Lino Fiorito
luci Cesare Accetta, 
suono Daghi Rondanini
, assistente alla regia Giovanni Merano 
assistente ai costumi Francesca Apostolico, 
direzione tecnica Lello Becchimanzi, 
regia Francesco Saponaro.Francesco Saponaro torna a confrontarsi con Eduardo De Filippo presentandone due atti unici Dolore sotto chiave (1958) e Pericolosamente (1938) arricchiti da un’introduzione inedita: la riscrittura in versi e in lingua napoletana di Raffaele Galliero della novella I pensionati della memoria di Luigi Pirandello.Il filo rosso che li lega è l’ipocrisia, l’ipocrisia della vita coniugale, dell’amore fraterno, in definitiva di tutti i rapporti interpersonali.Un dittico realizzato nel nome di Eduardo De Filippo, a oltre trent’anni dalla sua scomparsa, che riunisce i due atti unici Dolore sotto chiave e Pericolosamente. Con questa messinscena, Francesco Saponaro, regista di lunga consuetudine con la drammaturgia napoletana, da Scarpetta a Moscato, fino al successo internazionale di Chiòve di Pau Mirò e dell’edizione castigliana di Io, l’erede, affronta un Eduardo meno frequentato, dove incombe, silenzioso, il tema della morte (sia essa reale, presunta o, semplicemente invocata) tra sfumature grottesche colorate di umorismo nero.Dolore sotto chiave nasce come radiodramma nel 1958, con Eduardo e la sorella Titina nel ruolo dei protagonisti. Nella commedia i buoni sentimenti come la carità cristiana, la compassione diventano armi improprie per dissimulare, negli affetti, quella segreta predisposizione dell’essere umano al controllo e al dominio sull’altro. Il tema della morte incombe silenzioso e il dolore del lutto viene nascosto e soffocato da un gioco sottile di ricatti e malintesi, tipici dei contesti familiari, con risvolti comici, a tratti paradossali carichi di morbosa e grottesca esasperazione. In Dolore sotto chiave viene evocato un oggetto-simbolo, usato come sottile minaccia di suicidio dal povero Rocco Capasso: la rivoltella, che in Pericolosamente (1938) si materializza e si trasforma in un vero e proprio strumento di tortura coniugale e rimedio alle bizzarrie improvvise di una moglie bisbetica. L’atto unico, dall’apparente fulmineità di uno sketch, gioca tutto sul classico litigio coniugale. Ogni volta che Dorotea dà sfogo alle sue intemperanze Arturo, per ripristinare l’ordine familiare, impugna la rivoltella caricata a salve e le spara, scatenando la comica reazione di terrore da parte dell’ignaro amico Michele appena rientrato a Napoli da un lungo viaggio di lavoro.

Dettagli

Inizio:
6 Aprile 2016 ore 0:00
Fine:
9 Aprile 2016 ore 0:00
Categoria Evento:
Tag Evento:

Luogo

Teatro della Pergola
Via della Pergola, 18
Firenze, Toscana IT
+ Google Maps
Telefono:
055.0763333
Sito web:
http://www.lasoffittaspaziodellearti.it

Organizzatore

Dolore sotto chiave
Comments are closed.