Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

Dicembre 2022 | Tutte le Mostre a Lucca e provincia

01 Dicembre 2022 ore 08:00 - 31 Gennaio 2023 ore 19:00

Dicembre 2022 | Tutte le Mostre a Lucca e provincia

NUOVE TENDENZE. Leonardo Dudreville e l’avanguardia negli anni Dieci

dal 15 ottobre all’8 gennaio 2023

Non solo Futurismo. All’inizio del Novecento sono molte le realtà artistiche che cercano una nuova estetica e, tra queste, il gruppo Nuove Tendenze fondato a Milano nel 1913 dal critico Ugo Nebbia e dall’artista Leonardo Dudreville, cui la Fondazione Ragghianti dedica questa mostra curata da Francesco Parisi.

Grazie ai materiali provenienti dall’Archivio Leonardo Dudreville di Monza e da varie collezioni private e pubbliche, l’esposizione analizza il contesto artistico in cui si forma Nuove Tendenze.

Si indaga alcuni momenti dell’avventura artistica di Leonardo Dudreville (Venezia, 1885 – Ghiffa, 1976), partendo dalla sua visita con Umberto Boccioni allo studio di Vittore Grubicy, fino alle incursioni nella tecnica divisionista, ed esponendo un corpus di opere prodotte tra il 1904 e il 1919.

Il percorso si apre con una sezione dedicata agli sviluppi del Divisionismo nel primo decennio del Novecento, prosegue poi con una parte dedicata ai rapporti di Dudreville con la compagine futurista e con altri artisti, come Aroldo Bonzagni.

La seconda parte della mostra, focus della ricerca, è dedicata alla partecipazione di Dudreville a “mostre di fronda” quali Nuove Tendenze. L’11 gennaio 1920, infatti, Dudreville firma con Funi, Russolo e Sironi il manifesto “Contro tutti i ritorni in pittura”, che chiude idealmente la mostra rivelando il suo avvicinamento a una nuova visione teorica ed estetica.

Esposte anche opere di Carlo Erba, Achille Funi, Mario Chiattone, Adriana Bisi Fabri, Antonio Sant’Elia e Marcello Nizzoli, e poi documenti come pubblicazioni, lettere, fotografie, cartoline.

Informazioni:

Orario: tutti i giorni 9-13 e 15-18, chiuso sabato e domenica.

Lucca, Fondazione Centro Studi sull’Arte ‘Licia e Carlo Ludovico Ragghianti’ – Complesso monumentale di San Micheletto, Via San Micheletto, 3

Info: 0583.467205 – www.fondazioneragghianti.it


Giorno dopo giorno

dal 3 dicembre al 14 gennaio

Un nuovo spazio nel centro di Camaiore si apre all’arte ed ospita una collettiva di sei artisti presentati dalla Galleria Mercurio Arte Contemporanea di Viareggio, attiva dal 1996.

Gli artisti sono quelli che hanno contribuito a realizzare il Calendario 2023 della galleria, che viene presentato nell’occasione. Un elegante oggetto da tavolo, illustrato con le immagini di alcune delle opere in mostra, realizzato dalla tipografia San Marco di Badia di Cantignano (LU) su progetto grafico di Gianni Costa, direttore della galleria.

Nella rassegna sono esposti i dipinti più recenti di Daniela Caciagli (Bibbona, 1962), Riccardo Corti (Firenze, 1952), Guido Morelli (La Spezia, 1967), Armando Orfeo (Marina di Grosseto, 1964), Riccardo Ruberti (Livorno, 1981) e Valente Taddei (Viareggio, 1964).

I sei autori – che vantano nutriti curricula, con mostre in tutta Italia e all’estero – seppur diversi tra loro per cifra stilistica e formazione estetica, sono uniti da un profondo spirito di ricerca nell’ambito della pittura figurativa contemporanea.

La mostra, curata da Gianni Costa, è organizzata in collaborazione con il Comune di Camaiore.

Ingresso libero.

Informazioni:

Orario: tutti i giorni 16-19, chiuso lunedì.

Camaiore – Spazio 165, Via Vittorio Emanuele, 165

Info: 333.23189825 – www.mercurioviareggio.com


Lo sguardo e l’idea

dal 19 novembre al 19 febbraio

Uffizi e Pietrasanta ‘duettano’ all’insegna e nel nome dell’arte contemporanea in questo ultimo appuntamento 2022 del progetto Uffizi Diffusi curato da Monica Alderotti, Chiara Celli e Vanessa Gavioli.

Nella chiesa e nel chiostro di Sant’Agostino si ‘parlano’ infatti autoritratti provenienti dalle collezioni delle Gallerie, e bozzetti del locale museo dedicato a questo tipo di opere.

Gli artisti moderni e contemporanei protagonisti del ‘colloquio d’arte’ sono in tutto dodici: Francesco Messina, Costantino Nivola, Ugo Guidi, Piero Consagra, César Baldaccini, Arturo Carmassi, Marcello Tommasi, Dani Karavan, Niki de Saint Phalle, Jean Michel Folon, Igor Mitoraj e Helidon Xhixha.

Il nucleo centrale della mostra è accolto nelle Sale Putti e nel Capitolo del Chiostro, dove sono allestiti tredici autoritratti, diciannove bozzetti e due sculture. I bozzetti presentati in mostra coprono cento anni di presenza a Pietrasanta di grandi artisti. La carrellata si apre, infatti, con Francesco Messina, giunto in città nel 1922, e si chiude con Helidon Xhixha che lavora oggi sul territorio.

Inoltre anche il bronzo raffigurante la ‘Nascita di Venere’ di Igor Mitoraj, accolto nella collezione del Consiglio regionale della Toscana, si trova a Pietrasanta proprio per la mostra, insieme al suo bozzetto.

Ingresso libero.

Informazioni:

Orario: tutti i giorni 15-19, sabato, domenica e festivi 10-13 e 15-19.

Pietrasanta – Chiesa e Chiostro di Sant’Agostino, Via Sant’Agostino, 1

Info: 0584.795500 – istituti.culturali@comune.pietrasanta.lu.it – www.uffizi.it


Lo spirituale nell’arte

dal 22 novembre al 16 aprile

Una mostra di lunga tenuta nelle sale di Villa Bertelli, nata da un’idea di Vittorio Sgarbi e co-organizzata dal MART di Rovereto (che Sgarbi presiede) e dalla Fondazione Julius Evola. Grazie ai due curatori, Beatrice Avanzi e Giorgio Calcara, i visitatori possono vedere a Forte dei Marmi l’intero percorso artistico di Evola, attraverso una selezione di opere, realizzate tra il 1915 e il 1921 e tra il 1965 e il 1970.

Tutte con un comune denominatore: la ricerca spirituale, che ha caratterizzato la breve fase pittorica di questo eclettico, quanto controverso artista, esponente di spicco dell’Avanguardia italiana, di cui ha interpretato con originalità i temi e le istanze.

Evola, il cui vero nome di battesimo era Giulio Cesare Andrea (Roma, 1898-1974) è stato prima di tutto un filosofo, e poi poeta, scrittore, pittore ed anche occultista ed esoterista, molto discusso nel secondo dopoguerra per la sua vicinanza ad alcune posizioni presenti nel fascismo e nel nazionalsocialismo.

Informazioni:

Orario: tutti i giorni 16-19, chiuso 25 dicembre e 1° gennaio.

Forte dei Marmi – Villa Bertelli, Via Mazzini, 200

Info: 0584.787251 – www.villabertelli.it


L’eleganza di una Signora

dall’11 settembre al 31 agosto

Storie di eleganza, moda e diffusione dello stile. L’acconciatura femminile nel tempo attraverso i calchi della Fondazione Antica Zecca di Lucca in una mostra, a cura di Franca Maria Vanni, che esalta la bellezza femminile attraverso una rassegna cronologica delle più belle acconciature femminili nei secoli.

Un percorso nella storia dell’acconciatura dall’antichità alla fine del XIX secolo, ricavato dallo studio delle impronte e matrici della collezione della Zecca di Lucca. Una grande varietà di stili che si esprimono attraverso acconciature, riccioli, trecce, ornamenti su chiome e parrucche che, a partire dal XVII secolo, sono un completamento essenziale dell’abbigliamento, anche maschile, secondo la moda introdotta alla Corte Francese da Luigi XIV.

Ogni vetrina è dedicata ad un periodo storico diverso e l’esposizione è affiancata da disegni d’epoca e da bellissime parrucche pettinate secondo la moda del tempo.

Informazioni:

Orario: da lunedì a venerdì 9.30-12.30 e 14-16, sabato e domenica su appuntamento.

Lucca, Museo dell’Antica Zecca di Lucca – Casermetta San Donato, Viale delle Mura Urbane

Info: 0583.582320 – www.zeccadilucca.it

Dettagli

Inizio:
1 Dicembre ore 8:00
Fine:
31 Gennaio 2023 ore 19:00
Categorie Evento:
,
Sito web:
Comments are closed.