Speciale Befana in Toscana 2017

0
0
650x300_befana

Speciale Befana in Toscana 2017, clicca sugli eventi e scopri di più

a cura di Debora Chioccioli

Dopo le grandi scorpacciate natalizie, arriva il 6 gennaio la ‘signora con le scarpe tutte rotte’ che porta via tutte le feste. La Befana è protagonista un po’ in tutta la Toscana a cominciare da Quercia di Aulla, in provincia di Massa, quando il 5 e 6 gennaio verrà appesa una grande calza dal campanile (25 m di lunghezza, entrata nel Guinness dei primati nell’89) e, a seguire, la Fiaccolata per la Pace. A Soci, frazione del comune di Bibbiena (AR), il 5  dalle 20.30, c’è la simpatica sfilata del carro allegorico della vecchietta che porta doni ai giovani lungo le vie del paese. La Befana viene caratterizzata dal nome di Ernesta e la festa ha un seguito quando l’allegra carovana raggiunge piazza Garibaldi dove viene fatto un grande falò propiziatorio all’ora di cena seguito dalla distribuzione di caldarroste e di vino in grande quantità.

dida-la-befana-ernesta

A Vitolini, frazione di Vinci, la Compagnia degli Ortacci organizza ‘Un girotondo con la Befana’, manifestazione giunta alla sua 8ª edizione.

La nonnina utilizza invece il treno a vapore per arrivare a San Piero a Sieve partendo da Firenze! Il 6 gennaio la Befana si farà questo bel viaggetto su un vagone d’epoca insieme a tanti bambini. Il trenino parte la mattina presto dalla Stazione di Santa Maria Novella alle ore 9:07 e percorrendo la Valdisieve arriva nel Mugello. I passeggeri che arrivano a San Piero a Sieve vengono accolti da una merenda in tarda mattinata e a tutti i bambini viene offerta una calza. Dopo aver passeggiato per le vie di San Piero, i visitatori riprendono il treno intorno alle 12:30 e rientrano a Firenze. L’evento è organizzato con la collaborazione di Ferrovie dello Stato, Associazione Toscana dei Treni Storici Italvapore e delle Associazioni del paese.

Ci sono poi quelle spericolate: a Marina di Massa sceglie il mare per portare le sue calze! Anche quest’anno il Centro SubAlto Tirreno, che si adopera per diffondere la cultura del mare dal 1983, aiuterà la super befana a bordo di un gommone, a raggiungere il pontile di Marina di Massa, dove si radunerà una folla di curiosi.

befana-csat-2010-50_

A Equi Terme nel comune di Fivizzano, arriva la befana acrobatica che si cala nella Grotta da 26 m di altezza, mentre scende dal cielo a Borgo a Mozzano (LU) grazie al Club Volo Libero Diecimo; il 6 gennaio alle 14.30 tutti con il naso all’insù per vedere Befanotto e Befana che arriveranno in volo, in parapendio ma con l’immancabile scopa di saggina, per salutare grandi e piccini portando in dono calzettine, caramelle e carbone. L’appuntamento è a Diecimo – Borgo a Mozzano (LU), sul fiume Serchio nel campo di atterraggio di parapendio, adiacente al campo sportivo. Per ingannare l’attesa tutti i partecipanti potranno degustare vin brulè, thè caldo e dolci per tutti.

befanadiecimoborgoa-mozzano

Infine, si cala dal campanile per ricordare a tutti la sua agilità a Pistoia, Prato e Cascina. A Pistoia in particolare la discesa è a cura del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco che, oltre al loro coraggio, mettono in campo la simpatia per strappare un sorriso a tutti i bimbi. È un valoroso pompiere che si appropria delle vesti della vecchina portando i doni dell’Epifania, che finge di essere rimasta intrappolata con la sua scopa volante negli anfratti del campanile. Dopo un rocambolesco lancio della Befana dalla torre, nella Piazza tutti i bimbi presenti ricevono in dono caramelle e dolcetti. Fin dal 1994 i Vigili del Fuoco si sono cimentati in questa impresa e da allora affiancano all’evento iniziative di beneficenza.

Nella città del distretto tessile, Prato, la Befana arriva calandosi direttamente dal campanile del Duomo, il 6 gennaio, alle 18 circa, grazie all’organizzazione dell’evento da parte dei Vigili del Fuoco. Durante tutto il pomeriggio, tante sono le iniziative dedicate ai ragazzi che aspettano la discesa della ‘signora dalle scarpe tutte rotte’.

befanaprato

Facebook Comments